giovani tromboni
In the age of Umbilicus
[questo blog rinuncia alla pubblicità]
In (lenta) lettura:

Curzio Maltese
La questua

Tom Robbins
Natura morta con picchio

Paola Rondini
Miniature

Fedor Dostoevskij
Memorie del sottosuolo

David Foster Wallace
Oblio
(momentaneamente sospeso)

Letti:

Ennio Flaiano
Le ombre bianche

Gabriele Lucci
Animazione

Roberto Moroni
Perduto per sempre

Dino Risi
I miei mostri

Antonio Dini
Emozione Apple

Francesco Piccolo
L'Italia spensierata

Cormac McCarthy
Non è un paese per vecchi

Guy Delisle
Chroniques Birmanes

Guy Delisle
Shenzhen

Stefano Andreoli, Alessandro Bonino
Sempre cara mi fu quest'ernia al colon

Amedeo Balbi
La musica del Big Bang

Sergio Donati
C'era una volta il west (e c'ero anch'io)

Jean-Claude Izzo
Vivere stanca

Mario Tobino
Biondo era e bello

Paolo Nori
Noi la farem vendetta

Jonathan Franzen
Zona disagio

David Foster Wallace
Considera l'aragosta

Breece D'J Pancake
Trilobiti

Luca Sofri
Playlist

Stefano Bartezzaghi
Non ne ho la più squallida idea

Scott Adams
Il piacere del lavoro secondo Dilbert

Alessandro Piperno
Con le peggiori intenzioni

Aldo Buzzi
Parliamo d'altro

Lester Bangs
Guida ragionevole al frastuono più atroce

Alessandro Fullin
Tuscolana. Le lezioni della dottoressa Fullin

Carlo Majello
L'arte di farsi odiare in ufficio

Giorgio Cavazzano - Tito Faraci
Il segreto del vetro

Walter Veltroni
Senza Patricio

Jonathan Lethem
Men and cartoons

Valeria Parrella
per grazia ricevuta

David Foster Wallace
Tennis, tv, trigonometria, tornado
e altre cose divertenti che non farò mai più

Woody Allen
Sesso e bugie

Corinne Maier
Buongiorno pigrizia

Craig Thompson
Carnet de voyage

Alan Moore - Dave Gibbons
Watchmen

Valeria Parrella
Mosca più balena

Bruno Munari
Da cosa nasce cosa

Commentati:

Bernard MacLaverty
La scuola di anatomia

Tim McLoughlin
Via da Brooklyn

Kurt Vonnegut
Mattatoio n. 5

Hal Foster
Design & Crime

Jonathan Lethem
Amnesia Moon

Ernesto Aloia
Chi si ricorda di Peter Szoke?

David Means
Episodi incendiari assortiti

Charles Bukowski
Spegni la luce e aspetta

Altan
Banane

Friedrich Dürrenmatt
Nel cuore del pianeta

Arkadi e Boris Strugatzki
Picnic sul ciglio della strada

Jeanette Winterson
Powerbook

Charles Bukowski
Seduto sul bordo del letto mi finisco una birra nel buio

Daniele Brolli
Chemical USA - Il viaggiatore assente

David Foster Wallace
Verso Occidente l'Impero dirige il suo corso

Amélie Nothomb
Metafisica dei tubi

A.M. Homes
La sicurezza degli oggetti

Bernard Aldebert
Gusen II

4/6/2002
J.T.Leroy a Letterature

Riverberi:

giovanitromboni@fozzdances.com

Soffitta:

settembre '09
agosto '09
luglio '09
giugno '09
maggio '09
aprile '09
marzo '09
febbraio '09
gennaio '09
dicembre '08
novembre '08
ottobre '08
settembre '08
agosto '08
luglio '08
giugno '08
maggio '08
aprile '08
marzo '08
febbraio '08
gennaio '08
dicembre '07
novembre '07
ottobre '07
settembre '07
agosto '07
luglio '07
giugno '07
maggio '07
aprile '07
marzo '07
febbraio '07
gennaio '07
dicembre '06
novembre '06
ottobre '06
settembre '06
agosto '06
luglio '06
giugno '06
maggio '06
aprile '06
marzo '06
febbraio '06
gennaio '06
dicembre '05
novembre '05
ottobre '05
settembre '05
agosto '05
luglio '05
giugno '05
maggio '05
aprile '05
marzo '05
febbraio '05
gennaio '05
dicembre '04
novembre '04
ottobre '04
settembre '04
agosto '04
luglio '04
giugno '04
maggio '04
aprile '04
marzo '04
febbraio '04
gennaio '04
dicembre '03
novembre '03
ottobre '03
settembre '03
agosto '03
luglio '03
giugno '03
maggio '03
aprile '03
marzo '03
febbraio '03
gennaio '03
dicembre '02
novembre '02
settembre '02

powered by blosxom

Valid XHTML 1.0!

giovani tromboni
venerdì 06 luglio 2007


Mozo is here
ticket.jpg
Io nemmeno lo sapevo che Peter Gabriel suonava a Roma; ci hanno regalato i biglietti (e una serata libera, sia lode alle cognate), e siamo andati. Cominciava presto, 21:30, ma dieci minuti prima camminando verso l'ingresso sentiamo il fufun fufun di Rhythm Of The Heat. Minchia Peter, va bene che tra un po' vai per i sessanta, ma cominciare pure in anticipo... devi coricarti prima di mezzanotte? Ti trasformi in zucca?

Acceleriamo il passo, la musica si avvicina, entriamo attraversando Fiesta, la musica sparisce, coperta dalla macedonia di salse sambemerenghe che avvolge gli stand: poi giri l'angolo, passi un cancello, e d'incanto riprendi il discorso interrotto. Ma ormai il primo pezzo è andato. Sta partendo qualcosa che non mi aspettavo:
Built in the belly of junk by the river my cabin stands
Urca, On The Air, roba stagionata, di quella buona. Poi Intruder. Peter chiacchiera in italiano: non avendo un album da promuovere, ha fatto una specie di sondaggio sul suo sito per selezionare i pezzi della scaletta. Così sono uscite fuori canzoni che non suonava da una ventina d'anni, alle quali "togliere la ruggine", come ha detto lui stesso.

Ne è venuto fuori un concerto molto meno "prodotto" dei precedenti, più immediato e muscolare (più rock?), bello. Niente palloni gonfiati, strutture rotanti, camminate a testa in giù.

Peter Gabriel procede nella sua deriva falettiana/ruggeriana, pelata e pizzetto bianco, che anch'io sto precocemente esplorando; anche il camicione fuori dai pantaloni è un trucco che conosco bene, fin dal mio periodo premaman; ma almeno al gilet contenitivo in pressofusione non ci sono ancora arrivato.

La musica si sente bene, ma le Capannelle sono un postaccio abbastanza squallido, pratone terroso tra tribune fatiscenti, il problema non è farsi due ore in piedi ma riuscire a piazzarsi in modo da vedere qualcosa (problema che sento io di media statura, non oso pensare a chi si trova una spanna sotto).

In pratica dovunque ti metti avrai sempre davanti due categorie di persone: i cristoni e i cristicchi, di peggio c'è solo il proverbiale watusso col colbacco. Spesso dondolano come un tergicristallo. Poi, a metà concerto, si apre una specie di varco davanti a te, e ti senti come Mosè quella volta che andò al mare.

La scaletta:
Rhythm Of The Heat
On The Air
Intruder
DIY
Steam
Blood Of Eden
No Self Control
Solsbury Hill
Mother Of Violence
Family Snapshot
Big Time
Lay Your Hands On Me
Secret World
Signal To Noise
Sledgehammer
In Your Eyes
Biko

La sera prima a Brescia non avevano suonato Secret World e Biko, ma in più:
Moribund The Burgermeister
I Don't Remember
Lovetown
Not One Of Us
in pratica un'altra bella fetta dei primi album.

Il gruppo:
Peter Gabriel (voce, tastiere, percussioni)
Tony Levin (bassi di tutte le fatte)
David Rhodes (chitarre, principalmente un Les Paul gold top)
Richard Evans (chitarre, ho visto una Parker e una piccola acustica)
Ged Lynch (batteria)
Melanie Gabriel (cori, campionamenti)
Angie Pollock (tastiere, cori)

N.B. Melanie ha cantato da sola Mother Of Violence, un bel gesto del babbo.
Un certo Charlie Wilson Winston (credo dal gruppo di supporto che mi sono perso) si è accollato la parte di yeghelé yeghelé alla Youssou N'Dour su In Your Eyes, ma mi è sembrato un altro bel gesto del padrone di casa.
peter.jpg
Sentenziato da Vic | plink | commenta counting...
Obragrafica:

Il piccolo popolo che si manifesta sui bordi dei fogli durante telefonate, riunioni, attendereprego, e altre occasioni.

Tutti i commenti del mese:
GAAG
Gruppo di autoaiuto ascoltatori Genesis:

counting...
ENNIOFLAIANO:
Interreferenze:
 DE VISU
 [No news, good news]
 [YAFB]
mac[ZetaVu]
mac[alb]
mac[La cuoca mangiona]
 [Tutto questo non ha
assolutamente senso!]
[Zona Sedna]
mac[Brodo Primordiale]
mac[Camillo]
mac[Il posto di Antonio]
 [Mangialibri]
 [Too Old to Weblog]
mac[Paolo's weblog]
 [quarky]
 [Squonk]
 [WOUQ]
mac[THEPETUNIAS' b***]
 [No-Luogo]
 [Akille.net]
 [miic]
mac[eDue]
 [EmmeBi BLOG]
  
 KINDERISTI
mac[Wittgenstein]
 [GNUeconomy][Macchianera]
mac[MANTEBLOG]
 [Bambolescente]
 [Ozio affaccendato]
mac[Freddy Nietzsche]
mac[e io che mi pensavo...]
 [Stark]
 [Proesie]
 [Viscontessa]
 [coseinfila]
 [a vànvera]
mac[Discanto]
mac[Keplero]
 [leibniz]
 [Nancy]
 [Dellaplane]
 [Cesare Picco]
nbsp;[La Z di Zoro]
nbsp;[Webgol]
nbsp;[Spinoza]
mac[Phonkmeister]
  
 SCORDAVU
mac[Scene Digitali]
nbsp;[Storie dalla Sala Macchine]
nbsp;[Sai tenere un segreto?]
nbsp;[Alberto Mucignat]
nbsp;[[mini]marketing]
mac [La vita istruzioni per l'uso]
mac[la pupa c'ha sonno]
nbsp;[The Blog lies down on Broadway]
nbsp;[Canemucca]
nbsp;[Come As You Are]
nbsp;[Secondo piano | Vita in CE]
mac[NetMonitor]
nbsp;[mondo oltro]
mac[Kepler-o-rama]
nbsp;[HERZOG Lettere dal blog]
nbsp;[Garbaland]
nbsp;[Destination is lost]
nbsp;[il blog del lotto 49]
nbsp;[Comincio lunedì]
nbsp;[Cerzaade]
nbsp;[KanemuKKhA]
mac[BolsoTumblr]
nbsp;[Quinta 's weblog]
nbsp;[Nicola Mattina Blog]
nbsp;[bisbetico blog.]
nbsp;[a casa di irene]
  
 DE CAVU
 [Blog Notes]
mac[paferrobyday]
 [attentialcane]
mac[minimamoralia]
mac[TOM]
 [Verba manent (Zu)]
mac[The Yorker 2]
mac[tommasolabranca.eu]
 [personalità confusa]
 [Pensatoio]
mac[IlPaeseCheNonC'è]
 [Il bugiardino]
 [Le stanze di Gaia]
 [Shangri-La]
 [Metafluxus]
 [Massimo Morelli]
 [falso idillio]
 [il sentiero giusto]
 [Anomalia grafica]
 [L'Atene non s'apre!]
 [Fantastici quattro]
mac[One Hour Photo]
 [gattostanco]
 [simone.blogs.it]
 [jtheo]
 [fenicotteri sparsi]
mac[Fed's Bolsoblog]
  
 DIRADATI O DISMESSI
mac[ander costruksciòn]
mac[imho]
 [pfaall]
 [URL: Urban Rat Legend]
 [Blogocauda]
 [lo scopriremo solo vivendo]
 [Massaia]
 [PubblicoDiMerda]
 [gon/io]
 [Zitti al cinema]
 [.:aleinside:.]
 [risospintisenzaposa]
  
 Qua si tifa:
mac[iBaby]